Il CEO di Ripple è stato criticato poiché gli indicatori LTC non sono d'accordo

L'intervista di Julia Chetterley alla CNN con Brad Garlinghouse, CEO di Ripple, ha rivelato alcuni spunti interessanti sullo sviluppo, i progressi e l'economia della blockchain. Una domanda però, sul leader della nazione nella blockchain, ha portato a un Discussione online epica che si snoda su cripto titani di alto livello.

Un frammento dell'intervista con Garlinghouse è stato condiviso da account Ripple guidati dalla comunità. Nel frammento video, Garlinghouse ha sottolineato il ruolo del minatore cinese nel bitcoin e nell'hashrate di Ethereum.

Garlinghouse ha affermato che la Cina in effetti controlla la blockchain di bitcoin. Ha aggiunto che 4 minatori in Cina rappresentano oltre il 60% della capacità mineraria con l'80% della capacità mineraria basata in Cina per Ether e Bitcoin. Il problema con l'affermazione? Altri esperti di crittografia sembrano non essere d'accordo.

Un CEO Slip-Ripple

La dichiarazione ha fatto infuriare Mati Greenspan, analista di fintech, commerciante autorizzato, educatore e fondatore di Quantum Economics. Il signor Greenspan ha sottolineato che la dichiarazione di Garlinghouse era fuorviante. Ha corretto il CEO di Ripple, supponendo che avrebbe potuto sbagliare quando ha detto "quattro minatori" anziché "quattro pool di minatori".

In un'altra risposta, anche Tuur Demeester, un micro commerciante e socio fondatore di Adamant Capital, ha contestato la posizione di Garlinghouse. Il commerciante ha anche sollecitato Brad Garlinghouse per prendere più lezioni sulla storia degli scambi di bitcoin.

Demeester ha sottolineato il famigerato hard fork SegWit2x previsto per novembre 2017, che è fallito a causa della mancanza di consenso. Secondo Demeester, è stato un tentativo fallito da parte dei minatori cinesi di controllare la blockchain bitcoin /

Demeester ha anche sottolineato che il termine "tasso di hash" non deve essere confuso con "capacità di mining", né "minatori" con "pool di mining".

Numeri LTC 2020 positivi

Nel frattempo Litecoin ha registrato un aumento dei prezzi nel corso dell'anno. Dopo un calo del 40% a novembre e dicembre del 2019, la valuta ha finora apprezzato del 76% nel 2020. Inoltre, i dati provenienti dalle attività di CoinMarketCap indicano che la sua capitalizzazione di mercato supera ora i 4.58 miliardi di dollari.

Grafico delle ore 1

Nell'analisi oraria, LTC è caduta in una formazione simmetrica di triangoli negli ultimi giorni. Il modello era rialzista, il che significa che è in arrivo un breakout verso l'alto. Anche la diminuzione delle tendenze del volume conferma il modello.

I nastri EMA si stanno muovendo sopra le candele dei prezzi, segno di una tendenza al ribasso in arrivo. Questo potrebbe essere motivo di preoccupazione considerando che l'ultima candela sul grafico si trova al limite inferiore del modello.

Mentre due indicatori prevedono un movimento ribassista, l'indicatore di forza relativa mostra il contrario. Il fatto che il prezzo tocchi un nuovo minimo significa una divergenza rialzista e un segno per un pascolo più verde che potrebbe spingere l'LTC a un punto di rottura a $ 74.60, forse nei prossimi giorni.

2 pensieri su "Il CEO di Ripple è stato criticato poiché gli indicatori LTC non sono d'accordo"

  1. 695125 443296 Materiale fantastico, ragazzi, avete questi. In realtà mi piace il tema del sito web insieme a come hai organizzato una persona che. È un lavoro meraviglioso. Di sicuro tornerò e ti darò un'occhiata prima o poi. 941614

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.