Il decollo viene multato per non aver avvertito i clienti dei rischi durante l'acquisto dei biglietti

La società di viaggi Decolar è stata multata di oltre 752 mila R$ per non aver informato i clienti sui rischi derivanti dall'acquisto di biglietti da Avianca Brasil (Oceanair). La compagnia aerea ha presentato una richiesta di recupero giudiziario nel dicembre 2018. La decisione di Senacon (Segretario nazionale dei consumatori), ottenuta dal quotidiano O Globo, dovrebbe essere pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale (Diário Oficial da União) questo martedì (27 luglio 2021) .Secondo il rapporto, i consumatori non sono stati avvisati della possibile cancellazione dei voli a causa della situazione finanziaria e legale di Avianca. Il Segretariato ha ritenuto che fosse dovere di Decolar informare che la compagnia aerea stava affrontando una crisi. Decolar ha affermato di aver fornito tutto il supporto ai clienti i cui voli sono stati cancellati. Ha anche detto che è in attesa di notifica del tribunale in modo da poter valutare le opzioni di ricorso. “Decolar ha adottato tutte le misure necessarie per supportare i propri clienti colpiti dalle cancellazioni dei voli di Avianca Brasil durante il processo di recupero giudiziario della compagnia aerea. In tal modo ha rispettato la normativa sui rapporti con i consumatori e le norme dell'ANAC – Ente nazionale per l'aviazione civile”, sottolinea l'agenzia in una nota. Con un debito stimato in circa 2.7 miliardi di R$, Avianca Brasil è entrata in tribunale per il recupero nel 2018. L'anno successivo l'Anac (Agenzia Nazionale per l'Aviazione Civile) ha sospeso tutti i voli della compagnia sostenendo di non avere la capacità di operare in sicurezza. La dichiarazione di fallimento è stata presentata nel luglio 2020, quando la compagnia aerea ha affermato di essere stata fortemente colpita dalla crisi economica del 2014, dall'aumento dei prezzi del carburante e del dollaro e dallo sciopero dei camionisti del 2018. Continua a leggere